Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

domenica 30 novembre 2014

It's all about playing!

Buongiorno Stampers! Buona domenica!;)
Non so voi, ma in questi giorni mi sono accorta che davvero lo stamping e' una autentica consolazione per me. Motivi assolutamente personali e quindi non vi tedio, ma riuscire a trovare un po' di tempo per giocare con i miei colori, confesso, e' stato importante.
Vi faccio vedere cosa ho combinato questa volta... Nessun tutorial, ma cercherò  di spiegare i passaggi nel modo più chiaro possibile. Se poi avete dubbi, perplessità e affini.. Io sono qua...


                                            

Sarà il soggetto, ma io lo trovo tenerissimo!
Iniziamo:  per prima cosa ho preso la mia carta per acquerello e ho fustellato la mia tag con la fustella di Tim Holtz.
Poi l'ho appoggiata al mio piano di lavoro (Craft sheet - importantissimo e poi vi spiegherò il perché) e con il nastro carta (quello degli imbianchini, per intenderci) l'ho incorniciata per bene. Vedete il profilino bianco? Non è nessuna mattatura ma il segno del nastro una volta tolto. Questo effetto mi piace tantissimo e credo che lo userò parecchio;)

Adesso che siamo pronti iniziamo a giocare (ricordate, e' un hobby, se togliamo la parte del gioco, togliamo un buon 95%)...
Ho preso il mio timbrino (regalo della mia amica Monica) e ho timbrato con staz on brown. Poi, senza ritamponare il timbro, ho ritimbrato su un post it cercando di stare più in alto possibile in modo che la parte adesiva fosse utilizzabile. Ho ritagliato a filo la figura sul post it e poi l' appiccicata (grazie alla parte adesiva dietro) sulla figura della mia tag. 
Adesso sporchiamoci un po'.
Ho preso due distress pad che amo molto: stormy Sky e Tumbled glass. Sono due tonalità di blu secondo me molto belle e con il mio blending tool ho iniziato a ricoprire tutta la tag sfumandoli fra di loro.
Una volta coperta tutta ho preso il mio Embossing tool e ho iniziato ad asciugare per benino. Per questo il Craft sheet e' importante. Un normale tappetino di plastica si deformerebbe con il calore, ma non il nostro Craft sheet. 
Una volta asciugata la tag (importante passaggio se vogliamo ottenere un buon risultato definito altrimenti viene fuori un po' un paciugo) buttiamo delle goccine d'acqua qua e là. Io ho usato la cannuccia del mio mini mister, ma potete usare le dita, un pennello... Quello che volete... L'importante è che sulla tag cadano goccine di acqua. Reagendo con il distress sotto ecco... Il risultato...


In questa foto vedete le macchie estremamente bianche perché per dare proprio l'effetto della neve, le ho ripassate tutte con una matita bianca... E poi, indovinate? Wink of stella come se non ci fosse un domani... 


Non è' un bell'effetto?
Ora... Con moooooooolta delicatezza togliamo sia il post it che il nastro carta intorno alla tag.
Ho cucito in contorno e ho colorato il mio gattino...

                    

Per il micio ho usato il pumice stone mentre per il cappellino il fired brick. Sfumature con il walnut stain.
Per il bordo di pelliccia (SINTETICA!!!)ho usato due Wink of stella: l'argento per le zone più scure ed il clear per tutto il resto.

Adesso passiamo alla neve. Questa estate sul blog di Tim Holtz ho visto come creava la sabbia... Io ho cambiato colori e ho fatto la neve;)
Procuratevi un bicchierino di carta e la ricetta è questa : un po' di polvere da Embossing Bianca, glitter bianco (usate proprio questo del link, è uno spettacolo!!!!) giusto un briciolo di glitter azzurro e glossy accent a go go... Poi con una spatolina amalgamiamo il tutto è con molta pazienza creiamo la nostra base. 


Per cercare di essere più precisa io ho riprotetto i bordi con il nastro carta;)
Ed ora veniamo ai ficchi di neve... Punchate e fustellate varie su vellum, per dirla con professionismo, o carta da lucido, per dirla come mi ha insegnato il professor De Giovanni, il mio prof di storia dell'arte del liceo.
Pensavo venissero piatti una volta incollati ed infatti non ero sicura fosse una grande idea, ma con stupore ho scoperto che una volta attaccati e ricoperti di stickles... Ehehe... Si sollevano, e così svolazzanti danno un bell'effetto di movimento.
Sberluccichini al centro... Et  voila'...

                               

Il sentiment è d'obbligo. Viene da un set di stampendous comprato in fiera lo scorso anno.. E che non trovo nel sito ma sono sicura di averlo rivisto in negozio un me setto fa;)


Appppppproposito di fiera. Se siete di Milano lo sapete che oggi inizia l'Artigiano in fiera? Anche Impronte sarà presente quindi vi lascio le coordinate dello stand 


Per quel che mi riguarda è stato come sempre un piacere stare in vostra compagnia. Ci vediamo il mese prossimo, per qualsiasi domanda sono qui e ....

HAPPY STAMPING!!!
Baci

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Sapendo il motivo questa tag è ancora più bella....ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Meravigliosa e sicuramente proverò anch'io l'effetto neve a me sconosciuto...!

    RispondiElimina
  4. Ma questo effetto neve e strepitoso! Mir sei una tesoro di idee! Grazie mille! Complimenti... si vede proprio che questa tag l'hai fatta con il cuore! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Meravigliosa Mir e, mai come questa volta, fatta veramente con il cuore!!! Grazie per tutti i consigli "tecnici"!!!!
    Barbara

    RispondiElimina
  6. una tag meravigliosa.... bella l'idea del nastro di carta per fare la mattatura! :)
    ti abbraccio forte forte
    Cle

    RispondiElimina
  7. Dolcissima questa tag! I fiocchi di neve con la carta vellum, la furbizia del nastro carta per i bordi...ma quante ne sai? Grazie per la condivisione e concordo con te, se togli il divertimento da un hobby, diventa solo uno stress e a questo punto non ha più senso.
    Ti avviso che mi hai contagiata con il tuo Wink of Stella! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. BRAVA MIR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Bellaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina