Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

venerdì 28 ottobre 2016

Dove eravamo rimasti...

                 

"... dove eravamo rimasti" è quello che disse Enzo Tortora quando tornò alla conduzione di Portobello.
Io non sono certo stata esiliata dalla casa di Impronte, anzi, non credo di essermene mai andata, ma tornare a scrivere su questo blog, fra le mie amiche a Timbrine, mi emoziona.. tanto, quanto la prima volta.. o l'ultima...
Ne è passato di tempo... ci siamo lasciati con me alle prese con un Bimbo di Impronte e qualche Distress ed indovinate? Mi ritrovate ancora così... :)
Il fatto è che ci sono così tante novità fra questi timbri, così tanti nuovi Bimbi, così tante storie.. che non ho proprio resistito. Volevo raccontarvele anche io e quindi... eccomi qui, dove eravamo rimasti?

                  

Stavamo colorando timbri. Vi racconto come ultimamente mi piace un sacco colorare. Nessuna scoperta sensazionale eh, io come al solito arrivo lunga, ma ultimamente sono in fissa con la colorazione e no line.
Si parte timbrando con un colore molto soft e se è un tampone che reagisce all'acqua meglio.
Io mi trovo benissimo con il DISTRESS ANTIQUE LINEN. Per i tipi di colori che di solito uso io è praticamente perfetto! Ho usato questo Bimbo con zucca che penso essere DELIZIOSO.
Una volta timbrato lo si colora. Non pensate chissà cosa, zucca a parte il timbro e' stato fatto con soli quattro colori : antique linen, pumice stone, vintage photo e walnut stain.
Vi lascio qualche dettaglio...

                  

L'effetto è estremamente soft e acquarellato...

                  

Praticamente non sembra neanche più un timbro, ma un vero e proprio disegno.

                  

Mi sembra una tecnica che ben si sposa con i Distress, ma forse dipende molto dal mio modo di vedere questi colori... voi che cosa ne pensate?
Come vi dicevo ci sono tanti Nuovi Timbri in uscita in questi giorni e diverse plate che usciranno da qui a gennaio. Qui da Impronte noi non vediamo l'ora... voi tirate fuori dall'astuccio i pennelli e colorateli con noi😊
Ci vediamo il mese prossimo
HAPPY STAMPING a tutti!

                  




martedì 18 ottobre 2016

io Amo NUOTARE!!!!

 
Vi svelo una mia passione ..... il nuoto.....mi rilassa, mi da energia, in acqua sto bene...sono davvero un pesce...
 
Avevo visto gia' da tempo i timbri d' Impronte e questi bimbi sono davvero deliziosi....così, visto che anche al lavoro ho degni colleghi a cui piace nuotare come me, ho pensato di fare delle
etichette plastificate da mettere sul borsone della piscina.
 
Partiamo......allora mi sono munita della base di plexiglas già con il Tack N Peel applicato (vi assicuro una comodità unica) per usare i timbri di gomma.
 


Ed ecco la mia timbrata .....questi bimbi hanno dei lineamenti fantastaci, di una dolcezza unica... chiudo la parentesi e vi dico che ho applicato sulla timbrata un pò di polvere per embossing clear e scaldato con l'embosser dal retro della carta (io ho usata carta per acquarelli).


Questa piccola nuotatrice l'ho colorata un pò con i distress e i wink of stella bianco (per la pelle ho usato Refill Distress Tattered Rose).



Mentre la seconda bimba ho usato un pò distress ink e un pò i pastelli acquerellabili.



Poi con i timbri Afabetini ho scritto i nomi, successivamente ho rifilato la carta....


stondato gli angoli e preparato la carta a fantasia da mettere sul retro.



Poi ho preso il foglio della plastificatrice e all'interno ho messo delle stelline ....mi piaceva l'idea che queste bimbe si tuffassero in un mare di stelle....


Per i maschietti invece ho usato questo timbro.....BRURR


Ed eccoli qua già plastificati, con l'applicazione dei nastrini.................................vi assicuro che quando vengono plastificati si esaltano molto i colori....





Qua ve lo mostro sullo zaino dove sembra grande ma sul borsone non è così ...  vi assicuro che in piscina molte persone mi hanno chiesto dove l'ho preso......



Spero l'idea vi sia piaciuta......


A presto Monica.


Materiale usato:
-carta acquerellabile
-timbro in gomma  Impropnte d'Autore Brrr
-timbro in gomma Impronte d'Autore Tuffo
-tampone nero Versamark
-Wink of Stella Brush White
- refill distress
-base trasparente TakaStaka
-polvere embossing clear
-pennelli BRUSH H2O
-perforatore angolare
-embosser
-timbri alfabetini

sabato 15 ottobre 2016

Amore per le Cut-me

Ciao carissimi sono la vostra timbrina Sara! Oggi ho un progetto un po particolare! Una scatola a forma di macchina fotografica che contiene un album porta foto! 

Ho usato la carta Love story della First edition FEPAD115
Insieme alle amatissime nuove fustelle d'IMPRONTE D'AUTORE!



Ecco i dettagli...
ho usato l'alfabeto 88011-CML F per la scritta Foto ritagliando la gomma crepla




Nell'obbiettivo ho inserito paillettes per poterle shakerare :D


ed ecco che all'interno si sviluppa l'album vero e proprio!


vi metto qui lo schema da seguire per realizzare la scatola forma di macchina Fotografica, sul web esistono tante varianti e idee divertenti, questo è il mio... :) Comunque potete benissimo modificare le misure a vostro piacimento per le vostre foto!



Per la base dovete tagliare un rettangolo di 28,3 cm x 21 cm e dovete piegare a 12 cm su ambo i lati per il lato lungo, mentre per il lato corto a 2,5 cm.

Mentre per il coperchio dovete partire da  un rettangolo di 23,8 cm x 12 cm  che dovrete piegare a 
3, 8 cm su i 4 lati! 

Se invece volete creare l'obbiettivo della macchina fotografica, basta tagliare 2 cm di un rotolo di carta igienica e rivestirlo con le carte fantasia :D

Per l'album potete partire da un cartoncino di 50 x 70 cm e tagliare un rettangolo di 12 x 66 cm! 
Vi lascio lo schema, ovviamente potete poi decorare a vostro piacimento! Le mie sono solo dritte :)




Le fustelle 88012 CML-D photo frame e 88010 CML-E film strip che sono secondo me adatte al tema scelto ;) le ho usate per decorare la copertina dell'album dinamico!!

Qui ho usato anche il negativo :D della fustella Photo frame! della serie non si butta via nulla!





L'album può 
contenere tante foto! Ho messo anche una struttura a fisarmonica ecco i dettagli...






Per contenere le foto a cascata ho usato la fustella delle tag 880o6 CML- E tags
che ho poi legato insieme con del twine 
Amo come le tag fustellate diventino una chiusura alternativa e voi?





infondo basta poco per cambiare prospettiva! :D



Il mio progetto nasce per farvi vedere come le fustelle d'impronte siano versatili, spero vi piaccia!

Alla prossima SARA
BYE BYE

vi lascio anche il video :)


lunedì 3 ottobre 2016

NUOVI ARRIVI... DI LAWN FAWN!

Care amiche stampers, un caro saluto da Cristina.
Oggi avrei voluto mostrarvi un bel progetto per un battesimo, ma... sono arrivati i nuovi timbri e, soprattutto, le nuove fustelle di Lawn Fawn! Così non ho saputo resistere e il battesimo ve lo mostrerò un'altra volta.
Il primo progetto non ha niente di nuovo, ma è un omaggio all'estate che si sta allontanando...


E' una shaker con lucciole, per un compleanno romantico, ma adesso tocca ai nuovi arrivi!
Io ho una grande passione per le tag e così comincio con le Tiny Tags, che sono davvero carine:


Hanno anche i sentiment coordinati, adatti a tante occasioni. Fra le fustelle che non hanno timbro corrispondente, c'è anche questa pacioccosa creatura, dotata di tanti particolari che la possono trasformare in balena, foca e narvalo:


Qui vi ho preparato la versione balena. Fatta con la carta Stardream, acquista quel colore luccicante che fa proprio pensare al mare! Un suggerimento che avevano dato sul sito di Lawn Fawn, era di trasformarla in tag e naturalmente io ho abboccato subito! Le istruzioni per comporre la creatura sono sulla confezione del timbro. Per farne una tag è sufficiente piegare il cartoncino della parte sotto a metà e fustellare facendo sbordare la fustella dal lato piegato per un millimetro in corrispondenza della testa e della coda. In questo modo si ottiene una sagoma doppia e unita alla sommità.





Per l'effetto tag basta un cordoncino... Però, visto che sta in piedi da sola, se ne potrebbe fare anche un segnaposto...




O, comunque, un bigliettino sagomato...

Tra le fustelle, sono arrivate anche le cornicette con l'albero:


Questa volta, invece di fare sfoggio delle meravigliose carte che vendono da Impronte, ho acquerellato le sagome con i distress, spero che vi piaccia! Ho fatto un languido benvenuto all'autunno; sulla porzione azzurra si può mettere una scritta o un personaggio.La foto non rende merito, ma è una tecnica molto soddisfacente: provate!

E adesso passiamo ai pop-up, usando la fustella "magica"!


 Si tratta di Stitched Hillside Pop-up: con una fustellata e qualche accorgimento ottieni in biglietto pop-up con tutte le sue quinte! Adesso vediamo il passo passo.
Come prima operazione si taglia un rettangolo in catoncino bianco (io ho usato Malmero Perlé Blanc perché è un cartoncino eccezionale, dotato di luce propria...) largo 14cm. La lunghezza è a vostra scelta, qui è di 21cm. (La larghezza del biglietto, volendo, può essere diminuita, tagliando la collinetta sinistra del pop-up, mantenendosi ad almeno mezzo cm dal sostegno orizzontale.) Con i distress e il tool blender ho colorato il mio cielo di halloween:


 Sono sicura che riuscirete a fare molto megio di così...  A questo punto è molto facile aggiungere il sentiment: se imbossate a caldo, fate asciugare molto bene lo sfondo distress!


In negozio trovate un cartoncino nero bellissimo, si chiama Notturno... Comunque, col catroncino nero fate un rettangolo di 14cm di larghezza, la lunghezza dipende dalla profondità della vostra fustella, direi che 16/18cm vanno bene. Questo passo che vado a spiegare ora, è la mia soluzione al "doppio sfondo", ma non siete obbligati a fare in questo modo! E' stato che, quando ho fatto vedere i miei pop-up, mi hanno detto che era una bella soluzione e così ora ve la passo... Allora: sul rettangolo 14x16/18 fustellate la parte superiore (qui con gli alberi spogli... brrrrrr). Prendete la misura sul biglietto e cordonate il mezzo. Sempre prendendo le misure sul biglietto, calcolate dove va la seconda fustellata (erba alta):


 Ecco fatto! Non resta che incollarlo al biglietto:


Già meglio, vero? Adesso fustello le colline pop-up, sempre in cartoncino nero:






Ora. con cura, si fanno le pieghe:



e si mette il biadesivo, sulla parte piegata, verso il biglietto e sulle linguette ripiegate dei ponticelli:






E' decisamente più complicato spiegarlo, che farlo!
Ed ora si incolla prima la patella lunga contro la mezzeria del biglietto:


 poi si abbassa la collina di destra, si toglie la carta al biadesivo dei ponticelli e, tenendo fermo tutto, si chiude il biglietto. Riaprendo il biglietto, si scopre che tutto è andato perfettamente a posto!!!




ed adesso abitatela a gusto, con tutte le creature e i magnifici particolari dei set di Lawn Fawn!




Da ultimo, diamo una sbirciatina al Natale:


Il biglietto azzurro è di carta jeans, la scritta è imbossata in bianco, come la neve che cade. Il cartoncino bianco è Malmero Perlé Blanc. Le timbrate sono su carta Neenah, colorate con gli Spectrum Noir.
Fare un biglietto pop-up non è mai stato così semplice e allora buon divertimento a tutti!!!
Un caro saluto e ci rileggiamo a novembre!
Cristina