Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

lunedì 23 giugno 2014

la scuola materna sta finendo......tempo di regali per le maestre

Ciao sono Monica.....che tra afa, umidita', caldo classico dell' Emilia ha fatto un post per voi.
Ebbene anche questo anno di scuola materna è giunto al termine.......le maestre si meritano un pensierino dopo tanta fatica.......piccoli doni fatti interamente a mano.
Con timbri e carte bellissime il resto è una passeggiata....
con l'envelope punch board ho fatto queste Match box


 
 Le carte (DOUBLE FACE AVALON APPLES\STRING APPLES  E PRETTY FLOWERS) danno un tocco deciso e completano il progetto senza dover fare sforzi eccessivi, ho solo personalizzato le tre scatole con le iniziale dei nomi delle maestre.



 
ho fustellato le iniziali di gomma crepla bianca con l 'alfabeto sizzix WORD PLAY , ma per dare un effetto lucido ho usato il glossy accents......ragazzi che bello ...luccica tutto....davvero un effetto strepitoso....
 



                                       Ed ecco il contenuto......


un portachiavi utilizzando la fustella sizzix HEARTS ....e per dare un tocco in piu' ho aggiunto un cuore charmes (siamo donne ...ci piacciono )

 
 Ma potevo non mettere una timbrata (timbro solo per te) quindi inchiostro a lenta asciugatura, polvere clear ed embosser.....ed eccolo qua






                               con le carte ho decorato la scatola internamente e lateralmente






 Per concludere un timbro (HAND MADE WITH LOVE) sul retro della scatola......





Spero vi sia piaciuto ...fatemi sapere così la prossima volta creiamo insieme questa match box con l'envelope punch board. buona estate   Monica

mercoledì 18 giugno 2014

trucchetti


ciao carissimissimi!!! Sono la vostra timbrina Sara di Scrap stamping e fantasia!
oggi vi mostro 2 trucchetti!

vi dico i metariali che ho usato per il progetto della card che ho realizzato:

il primo trucchetto si tratta del paper percing,ma credo che molti di voi veterani dello scrap già lo saprete benissimo fare,e allora mi rivolgo anche alle fresche novelle!
Basta usare un timbro a vostra scelta e timbrarlo 2 volte,la prima nel foglio bianco e l'altra in un foglio fantasia.
Poi ritagliare il pezzetto che più vi serve,in questo caso,mi serviva il grembiulino della dolce bimba

come vedete dalla foto ,è molto semplice!


a questo punto colorate il soggetto e attaccate le parti ritagliate dalla carta fantasia.



a questo punto passiamo al secondo trucchetto! Questa volta vi occorrerà la big shot!
beh a volte se volete realizzare una cornice,oppure il disegno è troppo grande per la forma scelta della fustella,c'è sempre un rimedio!!!!

Basta TAGLIARE un po il disegno!
nel mio caso ho ritagliato le gambe della bimba,fino al grembiule stando attenta a fermarmi prima del vassoio dei muffin!

 a questo punto ho collocato la fustella in modo che la parte ritagliata stesse sopra alla linea di taglio,in modo che quando la figura viene passata nella big shot il risultato fosse...

questo!!!



che ne dite??? un risultato che enfatizza e mette in risalto i dolci muffin!
ho poi assemblato il tutto ed ecco la mia card!!!!!!!!!


spero che i miei consigli vi siano d'aiuto a presto e grazie 




giovedì 12 giugno 2014

In preparazione per le vacanze....!!! Di Annalisa

Ciao a tutti, sono  Annalisa e oggi vorrei proporvi come realizzare una copertina portapenne.

Quella che vi propongo io é tutta estiva, in previsione delle vacanze!!!!

Materiali:
-Timbro 1290-S-BERNA i pesciolini!
-1565-Plate-B Fantastica avventura
-Bazzill  1-135 Berrylicious
-Bazzill 7-797 Vibrant-Blue
-Bazzill 11110960 9-960 Kraft
-Blocco carta FEPAD074 Neroli 15x15 (6"x6")
-11006096 Diamanti tondi adesivi
- Stickles SGG20639 Waterfall
-Biadesivo strappabile 5 mm x 50 mt


Iniziamo tagliando 3 pezzi dal cartoncino Bazzill Kraft con le seguenti misure:
A. 21,6x19cm
B. 21,6x16,5cm
C. 2,5x24,6cm


Prendiamo il cartoncino A e sul lato più lungo lo pieghiamo a 1,3cm, 2,6cm e 3,9cm.
E sulla prima e terza linea di cordonatura si fa un segno a 5cm e 10cm e infine da un segno all'altro si taglia

Così piegando si inizia a formare in nostro portapenne

Sulla prima piega da 1,3cm va messo il biadesivo

e poi si incolla lì il cartoncino B  proprio a filo della linea di cordonatura: ecco che la nostra copertina prende forma.

Adesso apriamo la copertina ( all'interno si vedrà la giunzione dei due cartoncini, ma poco importa) e fissiamo il porta penne: mettiamo del biadesivo come nella foto

Incolliamo il cartoncino a quello posteriore in maniera tale da fermare il portapenne

Adesso ci creiamo una fascetta in cui inseriremo  il quadernetto: prendiamo il pezzo C e lo cordoniamo alle due estremità a 1,4cm e posizioniamo questa striscia come nella foto

e le alette che sporgono le incolliamo sul lato esterno della copertina

Possiamo così inserire le ultime pagine del quaderno all'interno della fascetta

E lo "scheletro" della nostra copertina è pronta

Decoriamo la nostra copertina in base all'occasione per cui è destinata e....voilà il gioco è fatto!!!
La cosa bella è che comunque una volta che abbiamo finito di scrivere il nostro quaderno possiamo sostituirlo con uno nuovo utilizzando la stessa copertina.

Scusate se magari non sono stata molto chiara ma vi assicuro che questo progetto è più facile da farsi che da dirsi! Comunque se avete qualche dubbio chiedete pure!!!
A presto,
Annalisa









lunedì 9 giugno 2014

Corsi di sabato 14 giugno 2014 a Milano con Morena


CORSO BASE


Un Corso base per imparare a usare timbri, colori e polveri da rilievo lavorando su carta. I  biglietti, segnalibri, chiudipacco che creeremo durante questo corso sveleranno “l’artista” che è in ognuna di voi!!!!


PROGETTI IN FILO PIRKKA

Decorare e lavorare con il filo di carta Pirkka o TWISTart, materiale ecologico.  Con questo meraviglioso filo di carta (cellulosa di abete)  creerete fiori (calle, rose, narcisi, crocus…) coi quali potrete formare dei piccoli bouquet, ghirlande,  composizioni per ogni avvenimento o decorazione della casa  Non necessita di grosse attrezzature all’infuori di forbici e colla. Vedremo inoltre altri svariati usi del filo.

venerdì 6 giugno 2014

Benvenuta ESTATE!


Ciao a tutti, sono Cristina.
Oggi voglio mostrarvi un lavoro (anzi, due) la cui buona riuscita ha stupito persino me...
Niente di difficile, risultato spettacolare!
Vi presento le protagoniste: due fustelle Sizzix, naturalmente!



Si tratta della fustella 658063, una sizzlits (cioè fustella bassa) con due strepitose libellule; e la fustella 659245 (fustella alta, nera) con uno strabiliante fior di loto.
Non sono particolarmente appassionata di libellule, ma queste sono di spettacolare bellezza: hanno le ali finemente intarsiate, tanto belle che ho persino usato l'impronta della libellula (cioè quello che resta sul foglio una volta tolta la sagoma) come stencil per realizzare l'ombra della libellula in volo. Era un biglietto, che ho dato via e che...non ho fotografato, ma, credetemi, bell'effetto!
Invece amo tantissimo i fiori d'acqua (ninfee, loti) per cui ho preso questa fustella con grande gioia, ma... è grande! E allora che fare? E' difficile far stare un fiore di queste dimensioni su un biglietto, ma su una scatola fa tutta la sua figura!





Questo "esemplare" è fatto in vellum: due sagome lilla, due rosa chiaro e due bianche (lo trovate in negozio). Con la pieghetta ho curvato i petali, in modo più accentuato quelli interni (bianchi), un po' meno i rosa (centrali) e un lilla, mentre ho lasciato piatto l'ultimo lilla. Gli stami sono fatti in carta-spugna, la foglia (bellissima) è in stardream verde (cartoncino perlato). Ne è venuto fuori un fiore delicato e potente (a cui le foto non rendono grande merito), che restituisce parte dell'incantevole bellezza dell'originale. Poi, con una sottile striscia di acetato, piegata a Z, ho fatto il supporto della libellula: il corpo è in stardream marrone, il sopra in vellum bianco sfumato in lilla (corpo) e verde (ali).  Piegando leggermente le ali di vellum all'altezza del corpo, si ottiene un effetto "volo", molto carino, soprattutto all'aperto. Sotto ho fatto uno "specchio d'acqua" con carta brillantinata (quella molto liscia, ma luccicosissima). La scatola è fatta in carta jeans: coperchio chiaro, base scura, realizzata con la tavoletta The Boxer, Crafter Companion.
L'ho preparata come regalo ad un'amica (ecco il perché dell'iniziale) e contiene un piccolo assortimento di biglietti manufatti, principalmente con le bellissime novità della Lawn Fawn, appena arrivate!


E fin qui tutto bene, anzi tutto molto tranquillo, poi ho cominciato a fare delle prove. Dopo il vellum sono passata alla carta velina, ma il risultato è stato deludente: un fiore troppo "moscio", senza carattere, una brutta copia del vellum.
Poi sono passata alla gomma crepla ed il risultato è stato entusiasmante:


I fiori sono bellissimi e...galleggianti! Si può fare un fantastico centro tavola per le vostre serate estive.


I fiori ondeggiano delicatamente, muovendosi sul pelo dell'acqua con grande eleganza: ad ogni sguardo la composizione cambia forma e la libellula sembra davvero volare con un leggero fremito d'ali.


Come fare per averlo? Facilissimo!
Ci vuole la gomma crepla: io ho usato quella della Dovecraft A 4 Foam Multipack, dove, senza fatica e con poca spesa trovate i 4 colori già assortiti. Qui vi ho fatto vedere alcuni dei colori in "arlecchinata": naturalmente la gamma a disposizione è tale che potete farvi un centrotavola monocromatico, oppure un gradazioni differenti, intonate alla vostra tovaglia, o al vostro vestito...
Poi, naturalmente, ci vogliono le fustelle Sizzix, un embosser,  dei fermacampioni e del nastro biadesivo.

Un volta tagliate le quattro sagome del fiore (una per colore) le mettete una alla volta (tranne l'ultima che rimane piatta) in una coppetta da dessert (mi raccomando, non quella bella!) e dirigete il getto dell'embosser sui petali fino a che non otterrete la curvatura desiderata: i petali che stanno nel centro del fiore sono più chiusi di quelli dei giri esterni! Con l'embosser la gomma crepla si piega delicatamente verso l'interno arrotondandosi e diminuendo leggermente di misura, cosa che ci torna utilissima per scalettare, con effetto naturale, il fiore. Con le mani e con mosse leggere (attente che la crepla diventa calda, anche se non caldissima) fate raffreddare la spugna conferendole la forma desiderata. La coppetta serve per agevolare la piegatura dei petali e per non farvi scappare via il fiore!
Poi, con l'aiuto di un fermacampione di quelli grandi, da ufficio (a testa larga), fermate i vari strati ed il gioco è fatto! Non occorre nemmeno stringere troppo perché la crepla, essendo spugnosa, fa attrito e non si muove. Per gli stami: una volta tagliato il pezzetto, lo scaldate con l'embosser fino a far ripiegare le punte verso l'interno, poi mettete un pezzo di biadesivo leggero sul fondo (vedi foto) e lo arrotolate su sé stesso, formando un cilindretto. Tenendolo con una pinzetta, lo scaldate di nuovo con l'embosser sulla "testa" e, quando è ancora caldo, lo premete leggermente dandogli la forma a carciofino. Poi con del nastro biadesivo lo attaccate alla capocchia del fermacampione.

 Il fiore è fatto e pronto a salpare!
Anche il corpo della libellula è in gomma crepla (marrone), mentre le ali sono in acetato leggero: anche lei impermeabile e galleggiante. L'ho fissata sul fiore con la solita strisciolina di acetato pesante piegata a Z e fissata con biadesivo leggero.
Ed eccoci entrati in piena estate e con grande allegria!
Provate, che è facilissimo! Se avete dubbi, son qua.
Un salutone a tutti
cristina