Il blog delle Timbrine

in collaborazione con Impronte d'Autore

venerdì 3 ottobre 2014

IL BIGLIETTO-RICETTA

Ciao a tutti da Cristina!
L'ultima volta vi avevo promesso bottoncini a volontà... e bottoncini avrete!
Questa volta mi sono inventata il biglietto-ricetta.
A volte è difficile fare regali, ma una delle nostre specialità culinarie, di solito, è assai apprezzata. E allora perché non accompagnarla anche dalla sua ricetta, con un simpatico biglietto? Ed ecco che, ispirata dalla grande varietà di bottoncini, è nata questa formula: si tratta di un biglietto con finestra, che permette di trasferire la decoratività dei bottoncini alla parte interna del biglietto!


Perché lasciare tutti i bottoncini solamente sulla facciata del biglietto?
Eccoveli aperti:

 
Questo è quello dedicato alla torta di carote. La formula è uguale per tutti, cambiano le dimensioni e le finestre, a seconda dei contenuti (lunghezza della ricetta) e delle dimensioni e della varietà dei bottoncini.
La facciata, che da qui chiameremo "pagina uno", contiene tutti i bottoncini e l'etichetta della ricetta, la pagina due contiene la sagoma con gli ingredienti e i buchi delle finestre, la pagina tre contiene parte dei bottoncini, che sono visibili anche in pagina uno, e la sagoma con la ricetta. Questa sagoma funge da tasca che contiene la tag a cui affideremo il nostro messaggio personale.

 
Vediamo gli altri:

 
E questo è quello natalizio, con i miei amatissimi omini gingerbread:
 


 

Vediamo un po' di materiali: per le carote non avevo carte a tema e così ho rimediato con della carta Bazzil  craft, il timbro di impronte 835-M (carota) e i tamponcini distress Spiced Marmalade e Mowed Lawn; i bottoncini Carrot Crop-3501, un pezzetto di Malmero Perlé arancione per la tag e del twine verde chiaro:
 
 
Per il biglietto con i cupcake ho usato la carta Tea Party della Dovecraft  DCDP123 e i bottoncini  Mini Sweet Treats-4821.
Per il biglietto ginger ho usato la carta Back to Basics Christmas della Dovecraft DCXDP25 e i bottoncini Christmas Cookies-2473.
 
 
E adesso il passo-passo per scoprire le astuzie (assai semplici) della costruzione.
Una volta che avete scelto la vostra specialità da regalare e i bottoncini che meglio la rappresentano, stampate la ricetta al computer, scegliendo i caratteri e il formato che più vi piacciono. La mia stampante è rudimentale (diciamo basic) e ho solamente il bianco e nero su carta 80g A4, quindi per me non si parla di colori e cartoncini; ma se voi siete più fortunate potete lavorare già su questi fronti a livello di stampa. A questo punto io incollo la mia stampata su un cartoncino da 220g e scelgo le sagome adatte ai miei testi.

 

 
In base all'ingombro dei testi decido il formato del biglietto e quanti e quali bottoncini voglio usare e, soprattutto, dove li voglio posizionare e che tipo di finestre voglio fare. Per fare la finestra in presenza di una mattatura occorre avere delle fustelle a nido, in modo da tagliare la mattatura con la fustella più grande e il biglietto con la fustella più piccola: questo buco sarà determinato dalla grandezza del bottoncino, in modo che ci passi agevolmente. Qui ho usato delle fustelle a cerchio della Lifestyle Craft (già QuicKutz) L-CC-001: sono fantastiche perché sono 20 dies da 1cm di diametro a 14 cm e quindi hanno intervalli minimi. Per di più non hanno nemmeno un costo esagerato (sono 20 fustelle) e c'è anche la possibilità di coordinare i cerchi scalloped: le trovate in negozio.
A questo scopo prendo un foglio A4 (di recupero), lo piego a metà per il lato lungo, ci sistemo sopra le sagome tagliate e i bottoncini, controllo che dalle future aperture delle mie finestre non si vedano i cartoncini con ingredienti e ricetta che stanno all'interno e così determino le dimensioni del mio biglietto:
 
 
Ora preparo le mattature delle tre pagine, che hanno le stesse misure. Poi prendo la mattatura della prima pagina e la metto, RETRO CONTRO RETRO, sulla mattatura della seconda pagina e, con la fustella della finestra più grande faccio i buchi che mi servono.
 
 
Incollo la mattatura della prima pagina sulla prima pagina del biglietto. Ora con la fustella della finestra più piccola faccio il buco nel biglietto. Questo sistema permette di avere finestre perfettamente mattate e centrate.
 
 
Ora il "grande lavoro" è finito: si incollano le mattature delle pagine interne, le etichette interne, creando la tasca, o, come in questo caso, le tasche per le tag, poi tocca all'etichetta di pagina 1 e ai bottoncini. Si preparano anche le tag: usando i blocchi di carte è facile e divertente trovare i motivi adatti e sempre intonati nei colori... Qui ho usato ancora il blocco Tea Party della Dovecraft, i bottoncini Strawberry-141 e del twine  verde chiaro e rosa.
 
 
Ed ecco il risultato finale:
 
 
Un tocco di Wink of Stella (che non son capace di farvi vedere in foto, ma che è molto bello) ed il biglietto è pronto!
Un'ultima noterella: di solito i bottoncini hanno un occhiello, che è abbastanza ingombrante: io lo elimino con un tonchesino e poi li attacco col biadesivo spessorato:

 
Per i bottoncini che non hanno occhiello e che sono traforati o bucati, vedi l'albero di Natale e i taglia biscotti dorati nel biglietto dei gingerbread, ho usato, come colla, il Glossy Accent Ranger: stupendo! Utile anche per fermare bene il bottoncino una volta che abbiamo tagliato l'occhiello: infatti è proprio l'occhiello che tiene insieme i vari strati colorati del bottoncino (fragole escluse) e, se vogliamo essere sicuri che l'incastro tenga, possiamo, eventualmente, usare un gocciolino di Glossy Accent.
Io qui ho usato solo alcuni degli assortimenti di bottoncini; in negozio troverete tantissime altre idee: golosissimi biscotti, lecca-lecca colorati, carinissime api per profumate preparazioni al miele... a tutto sapore e fantasia!
Spero che questo post vi sia piaciuto e, se non vi siete stufati dei bottoncini, andate a vedere i progetti a loro dedicati sulla nuovissima rivista di Impronte, di prossima uscita! E non ci sono solo bottoncini, ma una quantità di stupendi progetti natalizi!
Ci rileggiamo il mese prossimo
cristina






4 commenti:

  1. Ma Cristina che super. Idea! Complimenti, la copio sicuramente!

    RispondiElimina
  2. Questi biglietti, cara Cristina, sono delle piccole opere d'arte! La classe delle tue creazioni è inconfondibile...............bravissima!

    RispondiElimina
  3. Ciao Cristina, bellissimi questi biglietti a tema e l'idea delle finestre mi piace un sacco, altrimenti spesso la parte interna del biglietto è molto spoglia, invece così è molto allegra!
    se vuoi fare un giro sul mio blog ne sarei felice!
    http://thehouseoftheblackbirds.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. bellissimi, come mi hai detto oggi in fiera. veramente belli. marta

    RispondiElimina